LUXURY…lines

Luxury…lines!

All’insegna della sperimentazione abbiamo preparato per voi un cruciverba con cui ingannare il tempo in attesa che le vostre preferite diventino “verdi” oppure giocare insieme a loro.
Potete stamparlo, se volete.
In alternativa, per i più riservati, è possibile risolverlo con l’app Adobe Acrobat Reader, sia da cellulare che da pc.
Aprite il file, scegliete l’opzione “compila e firma” (tranquilli, non si firma nulla), posizionatevi sulla casella da riempire e…buon lavoro!

Su, su, mettetevi alla prova e tentate di scoprire la parola nascosta!

LUXURY...lines-cruciverba

Clicca qui se vuoi scaricare il pdf e compilare comodamente il cruciverba.

Continua a leggere

CHIACCHIERE PICCANTI CON CHIARA

IL SALOTTO HOT DI LUXURYLINE: CHIACCHIERE PICCANTI CON CHIARA

MARTINA 03 INTERVISTA CHIARA 11 IN UNA STRIP INTERVIEW

M : Benvenuti o bentornati nel salottino di LuxuryLine, dove oggi si accomoderà per noi una delle hot girl più apprezzate della nostra famiglia, la sensuale e vivace Chiara 11, per una intervista “sperimentale”. Benvenuta Chiara.

C : Ciao Martina e ciao a tutte le persone che ci stanno leggendo. Devo preoccuparmi per la parola “sperimentale”?

M : Dipende da quanto hai voglia di giocare e lasciarti andare! Cos’hai addosso? È una domanda indispensabile per proseguire nell’esperimento.

C : Ah, stiamo simulando una chiamata con uno dei ragazzi che chiama? Tra qualche minuto mi chiederai anche di togliere le mutandine? (sorride)

M : “No” è la risposta alla prima domanda e “in effetti sì” vale per la seconda. Cara Chiara e cari amici sarete certamente lieti di sapere, infatti, che questa è la prima strip interview di LuxuryLine. Ad ogni mia domanda, mentre darà la sua risposta, la procace Chiara toglierà un indumento per voi. Beh, anche per me. A questo punto, Chiara, direi di aprire le danze…e pure le tende e concedere anche ai tuoi vicini guardoni i benefici di questa nostra chiacchierata.

C : Va bene, va bene Martina, ci sto. L’importante è che la Capa sappia che fai le interviste da ubriaca. (sorride)

M : sì, sì, è lei che mi consiglia le birre migliori. Quindi…?

C : Ah, sì, scusa. Sono ancora in tenuta da ufficio, chi mi chiama spesso sa cosa significa: ho addosso una camicia bianca, una gonna piuttosto corta nera e intimo nero, collant inclusi.

M : Grazie. Intanto che io faccio i miei conti, raccontaci un po’ le tue prime impressioni quando sei arrivata a Luxury, cosa ti aspettavi di trovare e se ciò che hai trovato ha tradito o no le tue aspettative. Sono già passati più di due mesi, mi pare.

C : Sì, ed effettivamente questi mesi sono volati. Devo dire la verità: mi sono divertita sempre e tantissimo, ogni singolo giorno, fin dal primo giorno. È un lavoro estremamente stimolante, in tutti i sensi, e voi capite bene perché (sorride)…

M : Porca!

C : (ride) …per i contenuti ma anche per le persone, sciocchina. Ogni persona che chiama mi fa veramente scoprire mondi nuovi, molte persone mi fanno divertire e devo dire che poi, approfondendo la conoscenza, ci si lega anche un pochino ad alcune di loro. Quest’ultima cosa, forse, rispetto alle aspettative, è quella che mi ha più sorpresa.

M : Già, capisco cosa intendi. Cara Chiara, ho letto nella tua pagina che ti piace soddisfare qualsiasi fantasia dei nostri amici chiamanti. La tua invece? E, soprattutto, cosa decidi di disindossare per noi?

C : Che carina a leggere la mia pagina. Beh, quello che ho scritto corrisponde alla realtà. Mi piace essere il tramite che consente alle persone di soddisfare le proprie fantasie, interpretando personaggi diversi a seconda del desiderio di chi chiama; questo desiderio, può apparire paradossale, ma diviene anche il mio perché io divento ogni volta una persona diversa, divertita. La mia fantasia la ritrovo proprio nei giochi di ruolo, mi eccitano perché riesco a immedesimarmi ogni volta in una persona differente. Mi piace essere la tua dottoressa sexy, la tua postina sexy, o che ne so, anche la tua commercialista sexy e cambiare ruolo, cosa che mi fa impazzire. In questo momento, per esempio, potrei essere la tua segretaria sexy che si toglie gli occhiali e spinge l’asta, dopo averne inumidito la punta con le labbra, giù, giù, per raggiungere il centro del mio seno e agganciarsi proprio lì.

M : L’asta. Tra le tette.

C : Degli occhiali Martina, degli occhiali.

M : Va bene, posso dire che se inizi così…la vedo dura?

C : Ma sei tu la maliziosa che vede doppi sensi… (ride)

M : Sì, sì! Andiamo avanti! Chi tra i tuoi amici e parenti sa di questo lavoro?

C : Nessuna delle persone intorno a me sa di questo mio mondo, che conservo gelosamente. Questo mondo di Luxury è la mia piccola libertà e me la tengo solo per me. Luxury è il mio piccolo scrigno segreto. E detto ciò, sperando valga, sciolgo i capelli così mi serviranno per quando toglierò il reggiseno.

M : T’assicuro cosa riusciranno a coprire, con quel davanzale che ti ritrovi. Ma te la do per buona perché sono magnanima. Qual è, per te, un limite che non si deve mai superare, nemmeno nel sesso?

C : I limiti non ci sono, non ci devono essere. Ogni persona ha il diritto di essere e fare ciò che vuole, nel rispetto delle dignità e della libertà altrui. Io comincio a sbottonare intanto… E anche nel sesso: adulti e consenzienti, ognuno faccia ciò che vuole! Per quanto mi riguarda adesso voglio proprio togliere la camicia…et voilà!

M : Oh! E puoi anche dare il mio indirizzo ai tuoi vicini per i regali di ringraziamento.

C : Sarà la prima cosa che farò appena terminata l’intervista: ci vado direttamente nuda solo per te, guarda.

M : (rido) Sei credibile come i chiamanti dal pene di 32 cm. Comunque, a proposito di chiamate a Luxury, cosa faresti se scoprissi il tuo uomo masturbarsi di nascosto con una hot girl su una linea erotica?

C : Se vedessi il mio partner masturbarsi di nascosto con una collega, mi metterei lì vicino a dargli una mano, entrerei nel gioco. Dovesse capitargli la 03, almeno facciamo la nostra prima orgia. E visto che l’atmosfera si riscalda, direi che mi sfilo di dosso anche le scarpe. So che molti dei nostri amici apprezzeranno questo momento.

M : Quindi adesso sei scalza?

C : Sì, per la gioia di tanti ometti.

M : Ti avviso che se adesso togli le mutandine io sbircio sotto la gonna.

C : Vuoi che ti faccia un selfie dopo? (sorride)

M : Lo metterei come sfondo nel cellulare! Monellina Chiara! Dimmi un po’, tu (e se ne stanno accorgendo i nostri lettori) sei molto sensuale, ma a parte questo, quale credi sia il segreto per fare bene questo lavoro?

C : Il segreto per fare bene questo lavoro, ma per fare bene qualsiasi lavoro, secondo me è divertirsi. Qualsiasi cosa tu faccia controvoglia non verrà mai bene come potrebbe o dovrebbe, senza contare che gli altri se ne accorgono quando appari “svogliata”, diciamo così. Ora, non vorrei deluderti, ma se non tolgo prima i collant sarà difficile togliere le mutandine.

M : Brava, hai ragione! Questo mi dimostra che ti stai spogliando sul serio. Anzi, ricordiamo che, se qualcuno li volesse, basta scrivere a contattami@luxuryline.it e…

C : Gli impacchetto questi qui di questa intervista, esatto.

M : E adesso mettiamo per un momento Luxury da parte. Caratterialmente parlando, qual è il maggior pregio che ti riconosci e quale il peggior difetto? E del tuo corpo? C’è qualcosa di te che cambieresti?

C : Mentre sfilo pian piano anche le mutandine ti dico che, caratterialmente, il pregio migliore che mi riconosco è che sono infinitamente paziente; purtroppo, però, è anche il mio difetto: sono troppo paziente! Per quanto riguarda il fisico, ho imparato che non c’è proprio nulla da cambiare nel mio corpo. Ci ho messo tanto tempo, ma adesso mi piace tutto, e lo uso per sedurre in ogni aspetto: con lo sguardo, con la scollatura, con una gonna corta o con uno spacco, passando le mani sulle cosce come sto facendo adesso…perché il mio corpo è un mio amico, non è un mio nemico. Anzi, per quanto riguarda la seduzione, direi che è mio complice!

M : Parole davvero azzeccate, Chiara! E, se ci azzecco pure io, al momento hai addosso il reggiseno e la minigonna.

C : Ancora per poco, sì.

M : Benissimo! Andiamo avanti allora. Qual è la prima cosa che ti attrae di un uomo e cosa, invece, deve dimostrare di avere affinché non venga mollato da te?

C : La persona che vuole star con me, scusa il gioco di parole, ma deve in primis esser presente. Il peggior difetto è sfuggire, come il gancetto del mio reggiseno in questo momento…aspetta…ok. E non intendo solo dai problemi, ma intendo proprio non trovare mai tempo da dedicare alla coppia, non trovare mai il compromesso per incontrarsi, e questa è una cosa che non mi piace. In questi casi mi chiamo immediatamente fuori. E adesso a essere fuori…è il mio seno! Ecco qui!

M : Eh, ma non coprirlo coi capelli o i vicini mi chiederanno il rimborso del biglietto.

C : Ah, mi hai semplicemente usata! Ma brava!

M : Grazie, grazie! Comunque devo dire che sei davvero una ragazza di spirito! Bene Chiara, siamo in chiusura, quindi direi di chiederti qualcosa di più personale. Dove/come ti vedi tra 10 anni? Quali tra i sogni che tieni custoditi nel cassetto vorresti realizzare più degli altri? Punta pure in alto.

C : Sono ottimista, quindi so perfettamente cosa succederà fra 10 anni: mi starò comunque divertendo, perché è l’approccio che mi piace avere nella vita. E adesso mi divertirò col pezzo forte. Quindi mi alzo, mi giro a favore di finestra per farti guadagnare bene, tiro giù la zip, e coi pollici tra la pelle e la stoffa faccio scivolare lentamente la gonna così da scoprire pian piano il mio sederino.

M : Mi sto lesbicizzando, ti avviso.

C : Adesso è scivolata completamente ai miei piedi e mi chino un po’ per tirarla su. Fatto. Sono stata brava?

M : Clap clap clap! Siamo adesso davvero alle battute finali, Chiara. Quindi, nel salutarti, dopo esserti messa a nudo per noi, ti chiedo se vuoi aggiungere tu qualcosa, una risposta a una domanda non fatta ma alla quale avresti voluto rispondere insomma.

C : Faccio come Marzullo. (sorride) Mi faccio una domanda e mi do una risposta. Mi è piaciuto rispondere alle domane di questa intervista? La risposta è sì, tantissimo, perché così, le persone che chiamano Luxury, hanno potuto sapere qualcosa in più di me.

M : E dei tuoi vestiti. Grazie mille della tua disponibilità, Chiara, davvero, e di aver giocato con me e coi nostri amici.

C : È stato divertente Martina, sul serio. Un bacio a tutti.

M : Cari lettori e lettrici, questa intervista “sperimentale” termina qui, vi ringraziamo di essere stati con noi. Non mi resta che invitarvi a chiamare Chiara (direi che merita, la ragazza!): cliccate qui per scoprire quando potete trovarla in turno. Per scriverle, invece, potete optare per il privato (mandando una mail a contattami@luxuryline.it) o per il pubblico (lasciando un commento nella sua pagina). Fatele sapere se vi è piaciuta l’intervista e, come sempre, divertitevi! Ciao!

Martina

Continua a leggere

TRANS: I PERCHÉ DI UNA PASSIONE IN CRESCITA!

TRANS: I PERCHÉ DI UNA PASSIONE IN CRESCITA!

Ciao a tutti e a tutte. Come il titolo ha spifferato oggi ci occuperemo di transessuali e del crescente interesse che suscitano nella mente (e non solo) dei maschietti. Pronti a partire? Buona lettura!

Mi è sembrato di vedere un trans!

Eh, hai visto male amico mio! Sono certa al 99% che tu ti riferisca a “una” trans.
Non è complicato: ha aspetto femminile ma nasconde una mazza da baseball tra le cosce? È una trans. Ha aspetto maschile ma lì sotto c’è un’umida caverna? Ecco, quello è un trans.
In questa sede intendo parlare del rapporto tra le trans e gli uomini eterosessuali (così dichiarati).
Potrei anche precisare la differenza fra travestito e trans, ma voi siete bravi, vero? Sapete perfettamente che i travestiti sono degli eterosessuali a cui piace più semplicemente vestire i panni dell’altro sesso, che non mirano a modificare il proprio corpo perché ci si rispecchiano. Visto che lo sapete così bene, allora non lo scrivo e vado avanti. Seguitemi, su!

La proliferazione di contenuti nella categoria

Noi tutti usiamo internet per i più svariati motivi, sì? Guardiamo anche tanti video: documentari, serie tv, film, gattini dolcini, le ricette per preparare le arancine, tutorial, recensioni, ecc…
Sicuramente resterete scioccati adesso, perché…ho scoperto che in rete si trovano anche siti pieni zeppi di video porno! Sì, sì, lo so, cadete dalle nuvole, voi non li guardate mai, e nemmeno io. C’è proprio gente che fa all’ammore, gente che fa sesso sfrenato, cose zozze e non come nei film in tv o al cinema, quelli che guardate insieme ai vostri amici, ragazza, parenti: qui si parla di vere penetrazioni, vi rendete conto?!
Su, su, adesso superate questo stato di turbamento perché siamo solo all’inizio.
Già, perché, i pochissimi frequentatori dei siti porno, avranno di certo notato che, da qualche anno, la categoria “trans” ha visto un notevole incremento dei video, andando a intrecciare buona parte delle altre categorie. Come mai secondo voi?
Io, che “opero” da un po’ di tempo, vi confesso che ho notato, anche al telefono, una maggiore richiesta di giochini fantasiosi con le trans o comunque un aumento di racconti che le riguardano. Vediamo un po’ le più probabili spiegazioni.

Curiosità…e non solo!

Consideriamo le ragioni più semplici, per iniziare.

Non tutti quelli che fantasticano sulle trans, andrebbero davvero a cercarne una e, dunque, guardare un video con trans e maschi rimasti del tutto tali, andrebbe solo a colmare una curiosità su un argomento che è sempre più sulla…bocca di tutti. Scherzi a parte, però, molto probabilmente la curiosità di un uomo rispetto ai rapporti nel deretano nasce anche un po’ dalle risposte non univoche date dai noi donne. Si passa da “no, ma sarai matto: il mio culetto non si tocca” a un “ma perché non me lo metti mai nel culetto amore?”. Insomma, ci sta che siate un po’ confusi circa ciò che si prova, e ci sta anche che un pennarello, una zucchina o il bastone della scopa non riescano a soddisfare questa curiosità con un semplice fai-da-te.

Un’ opinione diffusa, in merito anche alla voglia di sperimentare un incontro, riguarda la latente omosessualità dei “ricercatori”. In questo caso non si tratterebbe solo di soddisfare una curiosità su un fenomeno che va via via dilagando, quanto piuttosto il soddisfare un impulso, fino a quel momento ben nascosto, generato dalla lunga repressione della propria omosessualità. Il fatto di condividere una tale esperienza con una creatura sui generis, poi, lenirebbe il senso di colpa da tradimento della propria compagna (in quanto non la si sta sostituendo con un’altra donna), e allontanerebbe allo stesso tempo lo spauracchio dell’essere omosessuali (in quanto quella persona non ha fattezze maschili). Già, già, la mente umana ricerca sempre degli escamotage per giustificare atti che non avremmo mai pensato di compiere. Ok, se avete pensato di andare con una trans siete gay. Punto. Fine. O no?

Vladimir Luxuria, bella e arguta ex parlamentare, nonché poliedrica artista e attivista da sempre in difesa dei diritti LGBTQIA+ (e non solo), rigetta la teoria che gli uomini alla ricerca di una trans siano degli omosessuali latenti. Gli uomini gay, difatti, spiega Vladimir, non rifiutano il loro corpo da uomo, amano il corpo maschile; una trans, invece, appare molto femminile, anche nella sensibilità. Beh, ma allora? Si potrebbe trattare invece di bisessualità latente? Ok, siete bisessuali se ci avete pensato. D’accordo?
Aspettate, aspettate…

C’è anche l’ipotesi della pura trasgressione a tenere banco: niente di diverso dal farlo in modo “strano”, fuori dal comune (in alcuni casi anche fuori dal Comune, per non incorrere nel rischio di essere scoperti). In questo senso si potrebbe leggere anche il servirsi di prostitute trans, poiché queste, come le colleghe nate donne, sono più propense ad accettare richieste, in ambito sessuale, dinanzi alle quali le proprie compagne ufficiali storcono il naso. Perché preferire, però, prostitute in transizione piuttosto che quelle del tutto donne? Beh, potrebbe essere per il fatto che, essendo nata uomo – e dunque pendotata -, una trans potrebbe saper cogliere maggiormente le sfumature di piacere di un altro uomo. Insomma, avete provato una volta per curiosità, per far qualcosa di stuzzicante; poi vi è piaciuto perché la vostra amica trans o la prostituta trans ci ha saputo fare meglio di quanto abbiano fatto tutte le donne nate donne che avete provato nella vostra vita (non siete stati con me però, vorrei precisare!!). Direi che siamo a posto così. Cosa? Gli psicologi? Ah, volete pareri autorevoli? Più del mio? Contenti voi!

Persone più autorevoli di me in campo psicologico (che si contano sulla punta delle dita) ritengono che l’attrazione per il pene, in questi casi, non sia attrazione verso un altro uomo (e io l’avevo detto), ma attrazione solo verso il membro in sé, ritenuto la parte dominante nel rapporto sessuale. Il poter “giocare” con una trans sia in senso attivo che passivo, riprodurrebbe giochi di sottomissione e potere che, in camera da letto, sono fantasie sempre più frequenti con la propria partner ufficiale, sebbene non tutti siano ancora disposti a metterle in atto. Confessare, infatti, di voler provare certe esperienze consegnerebbe in un certo senso il potere nelle mani della donna, potere donatole dal possesso del membro (benché finto), che si unirebbe a un senso di sconfitta del maschio idiota che si è sempre ritenuto un alfa che batte i pugni sul petto dicendo “donna: tu inferiore, tu solo puttana, io sfondo te”. No, no, quest’ultima frase non sono le testuali parole degli psicologi.

Che siate o no in coppia, andare a fare pinki panki con una donna col pene andrebbe a soddisfare il desiderio di sottomissione che spesso non siete disposti a chiedere alla vostra partner o, più semplicemente, non avete una partner a cui chiedere. Dal punto di vista della sottomissione una trans è un mix perfetto perché sostituisce, con un bel membro di carne, lo strap-on dell’eventuale padrona, incarnazione femminile della perfezione, sempre curata in ogni dettaglio. L’inversione dei ruoli, che sia legata ad una ricerca di sottomissione e/o umiliazione, o che sia legata alla ricerca del puro piacere fisico, passivo (orale e/o anale), con una trans è alleggerita – come pesantezza psicologica – poiché offre anche la via d’uscita, consentendo in un battibaleno di riproporre, invece, lo schema consueto, sia oralmente che analmente. Insomma, siete salvi qualora voleste tornare indietro e ripensarci. Le trans sono “complete”, offrono il meglio, per i motivi sopra elencati, sia come uomo che come donna.

C’è chi ritiene, poi, che la passione per le trans possa essere annoverata, in modo molto semplice, tra le molteplici preferenze sessuali, al pari di chi predilige le teen, le cougar o tante altre “categorie” che voi che NON guardate i video porno, non conoscete.

Per concludere…

A quanto pare nessuna delle ipotesi è da scartare ragazzuoli, non c’è una ragione unica per l’attrazione verso le trans.
Ma a voi quale convince di più? L’idea vi ha mai stuzzicato?
Io adesso devo andare, ma se vi va, parlatene con le ragazze di LuxuryLine, ricordando due cose però:
1. non si parla male dell’articolista improvvisata,
2. divertitevi!!!
Ciao!

Martina

Continua a leggere

Miura 16

Miura 16

Ciao sono Miura, appena trentenne e curiosa di condividere con te momenti hot e non solo… Ti va di giocare con me? Saprò metterti a tuo agio e dar sfogo ai tuoi desideri più profondi. Mistress nella vita quindi non cercare di sottomettermi.
A presto, un bacio!

Se sei curioso di sapere quando mi puoi trovare in turno clicca QUI

 

Specialità
  • fetish
  • blowjob
  • Young
  • Mistress

Chiacchiere Piccanti con Giulia

Il salotto hot di LuxuryLine: chiacchiere Piccanti con Giulia

l’incredibile Giulia risponde alle domande di Martina

M : Signore e signori, bentornati nel salotto di LuxuryLine, quello delle chiacchiere tra operatrici
per scoprirne qualcosa in più. Adesso metto i miei occhiali finti da intervistatrice per darmi un tono,
accavallo le gambe e do il benvenuto alla nostra Giulia 08. Ciao Giulia, pronta per iniziare?

G : Ciao Martina e ciao a tutti! Eccomi: sono pronta a svelare qualche segreto…

M : Iniziamo subito allora. Ti va di dirci qualcosa di più su di te rispetto a ciò che c’è scritto nella tua
pagina?

G : Giulia nasce a Milano 36 anni or sono. Ad oggi sono una giovane donna dai capelli biondi e
ondulati, occhi verdi, carnagione ambrata, di media altezza (ahimè solo 167 cm), ho un fisico normale
e armonico: la mia taglia è una 42/44 mentre il seno è una terza abbondante.

M : Altro che “ahimè”, secondo me è l’altezza perfetta, soprattutto considerando le volte che
indossiamo tacchi vertiginosi. Proprio una bella ragazza, Giulia, complimenti!
Ma raccontaci un po’ del tuo approdo a LuxuryLine.

G : Grazie Martina.
Ho iniziato qui a LuxuryLine il gennaio scorso. Ero in un momento della vita in cui avvertivo la
sensazione che la posizione di lavoro che ricoprivo non mi soddisfacesse più, sentivo fortemente
l’esigenza di dare una svolta. Credo che, quando l’insoddisfazione e i malumori diventano un “rumore
di fondo” che minano il proprio benessere, bisogni intervenire.
LuxuryLine è stata una bella scoperta e un’opportunità non solo economica. Le colleghe con cui
collaboro quotidianamente sono simpatiche ed amichevoli, sempre pronte ad incoraggiarmi.
Il risultato è quello che ogni mattina vedo riflesso nello specchio (ma non quello della strega di
Biancaneve).

M : Sono felice che la svolta sia stata positiva. Beh, in effetti proprio non vorrei mai uno specchio
chiacchierone (e sincero) come quello che hai citato, soprattutto quando sono appena sveglia al
mattino!
Continuiamo a parlare di questioni inerenti al nostro lavoro. Non so se ti è già capitato, ma alcuni
uomini, quando chiamano, tendono a giustificarsi per timore di passare, ai nostri occhi, come degli
“sfigati”. Ecco, tu cosa pensi di chi chiama una linea erotica in cerca di sesso? Li vogliamo
rassicurare?

G : Non nascondo che alcuni interlocutori non vogliano far trapelare quel senso di “vergogna”, di
solitudine e di voglia di trasgredire. Personalmente non ci trovo nulla di sconvolgente, non amo
ergermi a giudice e provo piacere ed eccitazione nel poter trasmettere godimento.
Quello che preferisco è quando chiama un uomo e sento che c’è chimica, e iniziamo a flirtare. È come
essere in un locale e cominciare a parlare con uno sconosciuto.

M : Oh, il flirtare! Concordo: uno dei più irrinunciabili tra i piaceri della vita. E a proposito del
rapporto con i maschietti, nella tua pagina leggo che un uomo, per avere il tuo corpo, deve sedurre la
tua mente. Puoi dare qualche indizio a chi volesse provarci? Cos’è che la seduce?

G : Al contrario di quanto possano pensare alcune persone, la seduzione non è il voler manipolare una
donna (o un uomo) e farle compiere azioni contro la sua volontà.
La seduzione è un processo grazie al quale ci si dà reciprocamente valore. È un qualche cosa di
splendido…e può essere anche molto divertente. (sorride)
Il danzare insieme, ad esempio, racchiude al suo interno una seduzione reciproca tra due persone: è
come se queste ballassero, come se danzassero assieme ognuna seguendo i movimenti dell’altra, in
una costante che porta sempre di più all’attrazione reciproca, e infine, alla passione.

M : Wow!

G : Io credo che, in generale, la persona che riesce ad essere più seduttiva rispetto ad altri sia quella
che sta bene nei propri panni.

M : Bella riflessione. E quando poi ci si lega stabilmente? Quanto sei possessiva con gli uomini? E
per intenderci sul livello, approveresti che l’uomo che ami facesse sesso con altre?

G : Non sono affatto possessiva, non mi piace pensare al mio uomo come un oggetto. Il mio uomo
deve sentirsi un mio alleato ma senza essere mai condizionato dalle mie scelte. Detto ciò posso
tranquillamente affermare senza alcun tipo di vergogna che ho voluto fortemente avere diversi
rapporti a tre (sia con uomini che con donne). Non essendo un’ipocrita, non avrei nessun problema
se il mio partner decidesse di avere rapporti sessuali anche con altre donne.

M : Altro che vergognarsi! Mi sa che saresti la compagna ideale per molti ometti.
Restando sempre nella tua vita privata, nei periodi da single, capitava più spesso il sesso occasionale
o l’autoerotismo?

G : In passato mi capitava di arrivare stanchissima al termine di una settimana di lavoro e di non avere
alcuna voglia di uscire, facendo le ore piccole in compagnia degli amici. Prepararsi, sedersi in un bar,
bere qualche drink, scambiare qualche chiacchiera e poi, solo dopo qualche ora, passare al “dopo
serata”, non era un programma che mi allettava.
Così ho iniziato ad approcciarmi all’autoerotismo in quanto trovo che sia la soluzione ideale per tutti
quelli che non hanno un partner fisso e che non vogliono rinunciare al piacere.

M : E nei periodi, invece, in cui il “dopo serata” ti alletta, idealmente, chi sarebbe, per te, il partner
giusto per del sesso occasionale?

G : In realtà non saprei definirlo Martina. Posso dirti che per me l’ebbrezza di un’avventura è fatta di
emozioni, di allegria e spontaneità. E di assoluta libertà. Anche quella di non dargli il tuo numero di
telefono prima di andare via (e non rivederci più̀). O, al contrario, quella di accettare l’idea che tra voi
possa nascere un sentimento vero, del tutto inaspettato…

M : Adesso mettiamo da parte la Giulia hot e occupiamoci di quella di tutti i giorni. Fuori dai turni di
Luxury, cosa fa la nostra Giulia?

G : Mi definisco una persona empatica, con doti comunicative e intraprendenza. Sono sincera e diretta
perciò amo avere al mio fianco amici che rispecchino queste doti.
Amo l’avventura, le serate in buona compagnia ma allo stesso tempo mi piace ogni tanto isolarmi
consapevolmente dal caos.

M : Beh, sì, personalmente credo che sia indispensabile ritagliarsi dei momenti del secondo tipo
proprio per vivere al meglio i momenti di condivisione.
Per concludere, andando sul concreto, svelaci qualche piccolo segreto di seduzione. Su cosa punti per
conquistare un uomo? Facci sognare!!

G : Prima cosa: lascio sempre che un uomo mi insegua. Gli uomini in generale vogliono inseguire, è
quello che amano, è nel loro DNA!
Prediligo un abbigliamento che lasci le spalle scoperte. Capelli raccolti per permettere che lo sguardo
dell’uomo mi possa osservare il collo… Le scarpe poi sono una mia grande passione.
Mi piace comunicare con il sorriso che, se poi unito ad una occhiata diretta, lo colpirà come un pugno
da box mettendolo KO al primo colpo.

M :E brava Giulia! Favolosa! Non ci resta che salutarci allora a questo punto. Ti piacerebbe dirci
qualcos’altro di te, per concludere? 

G : Concludo questa nostra piacevole conversazione definendomi una ragazza amichevole e
sorridente. Mi ritengo una donna sempre pronta ad ascoltare l’opinione di qualcun altro, rispettandola,
anche se non coincide con le mie convinzioni.

M :Molto piacevole, sì! Grazie mille Giulia per esserti aperta così con noi, sei una ragazza davvero
tanto interessante.

Ringraziamo anche voi lettori e lettrici e vi ricordiamo che per parlare con Giulia potete consultare la pagina dei turni, potete scriverle tramite la mail di Luxury (contattami@luxuryline.it) e/o lasciare un commento sulla sua pagina luxuryana. Fatele sapere se avete apprezzato l’intervista, mi raccomando (ma non parlate male dell’intervistatrice o vi picchio)!!

Martina

Continua a leggere

Chiara 11

Chiara 11

Sono morbida e carnale, adoro giocare ed adoro il sesso. Raccontami la tua fantasia e sarò chiunque tu voglia..

Se sei curioso di sapere quando mi puoi trovare in turno clicca QUI

 

Specialità
  • dirty talking
  • fetish
  • blowjob
Electra 18

Electra 18

Ciao, sono Electra !
Vivo di emozioni e mi trasformo a seconda di ciò che mi trasmetti: posso essere dolce come il miele o amara come il veleno.
Sii gentile, corteggiami e mi scioglierò come neve al sole, sarò la tua miglior confidente e mi lascerò trasportare anche nelle fantasie più peccaminose.
Né schiava né padrona, sono uno spirito libero con un carattere indomito. Non sempre potrò/vorrò accontentarti.
Immagino già cosa a questo punto stai pensando: che ti sto sul cazzo !!!
Beh fantastico no? Pensaci bene, non è proprio lì che mi vorresti ?

Se sei curioso di sapere quando mi puoi trovare in turno clicca QUI

Luxury Express

Luxury Express Podcast

Luxury Express podcast

Luxury Express 
Puntata 0 – Amburgo Reepenbanh


Ecco il primo episodio del Luxury Express: un episodio improvvisato che sappiamo essere decisamente imperfetto, ma che segna l’inizio di un percorso e di un progetto sperimentale che vogliamo condividere con voi.
Avremmo potuto rimuoverlo definitivamente vista la scarsa qualità dell’audio e la nostra evidente inesperienza, ma abbiamo deciso di lasciarlo lo stesso qui solo per chi si troverà a leggere questa pagina del blog.
Abbiamo ancora molto da imparare e quindi commetteremo errori ma siamo pronte a migliorare per portarvi un prodotto sempre migliore.
Sarà per noi un onore se deciderete di seguirci e far crescere con noi questo piccolo progetto.

Aspettando l’uscita della prossima puntata, sedetevi e mettetevi comodi: il Luxury Express sta per partire!

articolo Indipendent – https://www.independent.co.uk/news/world/europe/death-of-the-reeperbahn-hamburgs-streets-of-shame-799034.html

Herbertstraßehttps://www.flickr.com/photos/129231073@N06/30204621954

Se sei curioso di vedere alcune delle nostre fotografie che abbiamo fatto nella Reeperbahn, scrivi qui sotto Augur! 

Vuoi vedere alcune mie foto esclusive? clicca qui per info

placeholder

Continua a leggere

Giulia 08 profilo

Giulia 08

Al mio nome viene associato il colore rosso che indica l’amore, la passione e la sensualità: ho una capacità incredibile di far battere forte il cuore e non solo… Ho curve eleganti e sexy, capelli e occhi incantevoli. Posso essere la tua compagnia perfetta così come la desideri, seduci la mia mente ed avrai il mio corpo…

Se sei curioso di sapere quando mi puoi trovare in turno clicca QUI

 

Specialità
  • dirty talking
  • fetish
  • blowjob
  • Extreme

Il salotto di Luxuryline: intervista alla mamma di Alessia

Il salotto di Luxuryline: S. intervista la mamma di Alessia

Quando il dna non mente

Dal titolo lo avranno già capito oggi abbiamo con noi un’ospite speciale, colei che ha messo al mondo una delle hotliner più apprezzate, la nostra numero 1 Alessia.

S: Ciao Mamma di Alessia, se vuoi presentarti o dire qualcosa per iniziare

M: Ciao, sono alta coi capelli rossi, tettona e, come hai gia anticipato tu, sono la mamma di una porca.

S: Sicuramente tanti si staranno chiedendo come hai reagito quando Alessia ti ha parlato per la prima volta del suo lavoro, ti va di raccontarcelo?

M: Ricordo che stavamo camminando quando me lo disse e io risposi: “tesoro, se tu non avessi schifo, potresti fare anche i film porno”.

S: Addirittura?! Quindi l’hai presa bene! E tu hai mai pensato di fare questo lavoro? Credo che molti fan di Alessia sarebbero felici di provare la mamma milf.

M: Ci ho pensato, ma l’unica cosa che mi esce bene è schiavizzare gli uomini.

S: Mmm, quindi in sostanza pensi che non riusciresti su richiesta del cliente ad impersonare altri ruoli. Ti darebbe per esempio fastidio se qualche cliente richiedesse una telefonata nella quale fai proprio la mamma di Alessia?

M: No, assolutamente. So poi da lei che qualche cliente le ha chiesto di sottomettermi, ma la prendo sul ridere.

S: allora facciamo sognare un po’ i nostri lettori. Che cosa ti piacerebbe fare che non hai mai fatto?

M: ingabbiare un cazzo.

S: e che lingerie indosseresti per farlo? 

M: secondo te con le tette che ho? La guêpière di pelle, gli stivali a metà coscia e il frustino.

S: e come fai ad ingabbiare il cazzo con il frustino in mano?

M: intanto lo tengo in bocca, anche perché mi piace tenere qualcosa in bocca!

S: Wow! Non potevi che essere la mamma di Alessia! buon sangue non mente!
No no no! State buoni che non diventerà un’operatrice… per ora almeno.

Nell’attesa che tu prenda una decisione ti ringraziamo per il tempo che ci hai dedicato. È molto bello parlare con qualcuno di un’altra generazione dalla mente aperta come te.

M: grazie a voi!

S.

Visita il nostro sito per vedere la pagina delle nostre luxury girls e quella di Alessia.
Se invece hai curiosità che vorresti soddisfare sulle ragazze o argomenti che ti piacerebbe che noi approfondissimo, scrivici all’indirizzo contattami@luxuryline.it. Noi saremo felici di prendere in considerazione i tuoi suggerimenti!

Continua a leggere

Un’insolita intervista: Marco nel salotto hot di Luxuryline

Un’insolita intervista: Marco nel salotto hot di Luxuryline

Il mix perfetto per l’autoerotismo: sex toys e un’amica al telefono.

Salve a tutti miei amatissimi Luxury Boys! Siete pronti per un’esperienza completamente diversa da quelle lette fino ad adesso e assolutamente non richiesta?
Oggi ho deciso di fare qualche domanda ad un amico che, per comodità e anonimato, chiameremo Marco (come la maggior parte di voi!). A differenza vostra, però, Marco non ha mai chiamato Luxuryline. Lo so, lo so, non sa cosa si è perso! Vediamo di capire come mai con qualche domanda. Che cosa chiederemo a Marco? Ancora di preciso non lo so, lo scopriremo insieme strada facendo…

M: Ciao Marco! Benvenuto nel salotto hot di Luxuryline! Sei il primo, e probabilmente unico uomo, che sceglie deliberamene di chiacchierare qui con me ed è per questo che spero di poter fare tesoro del tuo punto di vista.
Ma veniamo alle questioni importanti! Anni? Orientamento sessuale? Misura del pene? (ride).

M: Ciao! È sempre un piacere chiacchere con te… Ho 30 anni, sono uomo cis etero, e in questo momento ho un righello! Se vuoi puoi misurarlo te, il mio… (occhiolino)

M: Ahaha! Io? No.
Non hai smesso di misurarlo alle scuole medie? Allora, maschio di 30 anni cis etero…cosa e quanto conosci delle linee erotiche?

M: Beh, che ci sono dei numeri, se chiami e paghi puoi sentire ragazze parlarti ed avere orgasmi…
Ho dei dubbi che sia il metodo più efficace per farsi una sega!

M: Forse perché l’ultima volta che hai chiamato uno di questi numeri avevi 11 anni e c’erano ancora le pubblicità in tv dopo la mezzanotte? O con molta più probabilità non hai chiamato qui a Luxury…

M: Non ho mai provato alcun servizio telefonico per farmi una sega… Dici che dovrei provare?

M: Dico assolutamente sì! La tua conoscenza del mondo della telefonia erotica si esaurisce lì? E allora qual è per te il miglior modo per “farsi una sega”? (mi fai essere volgare)

M: Il metodo migliore per la sega è un ambiente caldo, il sex Toy giusto e un’amica che ti aiuta…

M: Qui la questione si fa interessante! Due domande…non credi che una delle nostre Luxury girl potrebbe essere “l’amica giusta”? Seconda domanda…sex toy maschile? Dicci di più, siamo tutti orecchi.

M: Potreste essere “l’amica giusta”. Dipende da quanto siete porche, lo siete?
Beh, vendono dei sex toys dove si può infilare il cazzo, la sega te la fai comunque manualmente (ride), ma diciamo che è in grado di andare a stimolare zone che di solito nel “fai da te” non si riescono a toccare! Molto piacevole e consigliato!

M: Beh direi che lo siamo molto… Ognuna a modo suo…
Credo anche che al telefono si svelino lati di noi che nella vita di tutti i giorni restano nascosti, almeno la maggior parte delle volte. Ma questa è una mia opinione.
Tu chi pensi si nasconda dietro alla voce di una telefonista erotica?
Per quanto riguarda i giochini forse non si hanno molte informazioni ma potresti darmi il link Amazon per acquistarlo, magari può essere utile a qualcuno! Una ragazza a farti eccitare al telefono, unita a maggiori sensazioni piacevoli proprio lì, direi che è il massimo per l’autoerotismo.

M: Penso che sia un lavoro come un altro, ci sarà chi lo fa perché adora sentir godere e far cadere dalle proprie labbra gli uomini e chi semplicemente lo fa solo per pagarsi gli studi o le bollette. La cosa certa è che dovete avere una buona dose di fantasia…è così?

M: Ci puoi giurare! Poi c’è chi è particolarmente sexy, chi invece ha più un atteggiamento da brava ragazza, chi invece nasce schiavetta e sottomessa, poi ci sono le Padrone…
Mai pensato alla tua indole? Più da slave o master?

M: Sì, ci ho pensato, e sinceramente sarei curioso di provare entrambi i ruoli.

M: Come ti immagini una chiamata con una slave?

M: Sinceramente non lo so…ora che mi ci fai pensare, perché non proviamo?

M: Non è il caso di provare con me, sono sotto copertura (ride) ma potrebbe invece essere divertente pensare di farlo con le altre ragazze, non credi?

M: Non so proprio che esperienza mi aspetti, ma direi che a questo punto sono diventato curioso. Hai qualche consiglio da darmi?

M: Nessuno in particolare se non quello di lasciarti guidare dalle ragazze! Se vuoi un’anteprima delle loro voci ti basterà andare su https://luxuryline.it, cliccare sul nome della girl che ti ispira di più e sentire il suo file audio.

M: Credo che a questo punto farò davvero la mia prima telefonata! Fatemi un in bocca al lupo (ride).

M: Ehi, ma non scordati il sex toy eh! Non puoi sganciare bombe e sottrarre la mano!

M: Non lo farei mai, gli amici si aiutano sempre tra loro!  eccovi il link per il Massaggiatore pene per uomini ! Credo che sia il caso di dire BUON DIVERTIMENTO!

M: Certo! E io lo auguro a tutti voi! Sempre qui a Luxuryline!
Ciao Marco a presto! E ciao Boys!

Besitos!

Mia

Visita il nostro sito per vedere il profilo della ragazza che ha scritto l’articolo e per conoscere tutte le altre.
Se invece hai curiosità che vorresti soddisfare sulle ragazze o argomenti che ti piacerebbe che noi approfondissimo, scrivici all’indirizzo contattami@luxuryline.it. Noi saremo felici di prendere in considerazione i tuoi suggerimenti!

Continua a leggere

Lato A e lato B: the winner is…

Lato A e lato B: the winner is…

la risposta ce la fornisce la scienza

Amici!
Alzate una mano, tutti quanti! Sì, dai! Sono talmente sicura di me che gioco d’anticipo: alzi la mano chi tra voi almeno una volta nella vita è stato distratto da un bel paio di tette. Avevo ragione? Qualcuno sente il bisogno di abbassarla? Ecco, appunto! E ora, se avete il coraggio, ditemi che non avete mai guardato un bel sederino sculettante.
Anche se non sculetta, in effetti, un culetto fatto bene attira l’attenzione.

LA SCIENZA SI INCURIOSISCE

È un dato tanto incontestato da suscitare anche la curiosità scientifica sull’argomento.
Sì, perché non tutta la scienza studia particelle subatomiche e si preoccupa di risolvere la Congettura di Toeplitz; un manipolo di sondaggisti si è posto una domanda seria, serissima: piace di più il culo o le tette?
Ok, ok, forse le due parole usate non sono proprio quelle, ma il concetto è lo stesso.

E tu? Tu che stai leggendo adesso? No, non tu. Lo so che guardi di nascosto il sedere della vicina del piano di sopra! Eh sì, come sale bene quelle scale, soprattutto con jeans attillati o gonnellina svolazzante!

I dati scientifici

Facciamoci seri, su! Un sondaggio ha rilevato che…rullo di tamburi…è il sedere ad attirare maggiori attenzioni rispetto al seno.
Niente paure ragazze esibizioniste del davanzale, più della metà degli intervistati dichiara comunque di essere attratto anche dalle tette. Se il seno catalizza l’attenzione del 61% (e avrei senza dubbio pensato a percentuali più alte), ben l’82% non resiste al sederino. Personalmente aggiungerei almeno un 10% che sarà stato messo a disagio dalla domanda e avrà negato di fissare chiappe e balconi fioriti con una certa attenzione.
Ma concentriamoci un attimo sull’esito e la schiacciante predominanza dell’interesse verso il nostro lato B.
Perché succede? Il mio ex fidanzato, sull’argomento, aveva le idee chiare: “il culo è più facile da guardare, non ve ne accorgete”! Ma io, per voi, sono andata oltre il senso comune e ho cercato la risposta della comunità antropologica! Contenti?

QUESTIONE DI EVOLUZIONE

Oh, semplicemente siamo animali (io lo sapevo), e come la maggior parte degli animali, ci piace proprio copulare da dietro. Voi lì dietro, cosa ridacchiate? Non stiamo parlando di sesso anale, ma di posizione nel fare all’ammmmore, per scopare, via! A dire il vero, antropologicamente parlando, l’istinto sarebbe quello, solo perché è più facile ingravidare in quella posizione. Oggi non è proprio la mission principale, concordate? Ma c’è di più.
L’evoluzione, consegnando all’essere umano la posizione eretta (salvo giochini particolari), ha posto un problema alle femmine: ok, ho un bel culetto lì dietro per eccitare gli ometti, ma come faccio ad attrarli sessualmente anche sul lato A? Puff! Ecco che le tette, decennio, centennio, millennio dopo millennio, si gonfiano. Detto-fatto praticamente! Oh, ragazze, se volete una taglia naturale in più, lì davanti…c’è da aspettare un po’.
Prendendo per buono questi studi, il seno non sarebbe altro che un’imitazione del popò!! Insomma, cerchiamo di convincervi a guardarci anche di fronte! Però, a giudicare dalle vostre reazioni…direi che lo scopo, un bel paio di tette, lo raggiungono egregiamente!

Io guardo con piacere entrambi i lati di una ragazza, sinceramente, e voi? Fatecelo sapere a parole o a gemiti, siamo qui ad accogliervi!
Ciao ragazzi!

Daniela

Visita il nostro sito per conoscere tutte le ragazze.
Se invece hai curiosità che vorresti soddisfare sulle ragazze o argomenti che ti piacerebbe che noi approfondissimo, scrivici all’indirizzo contattami@luxuryline.it. Noi saremo felici di prendere in considerazione i tuoi suggerimenti!

Continua a leggere

numeri erotici

Numeri Erotici

“Le donne hanno bisogno di un motivo per fare sesso, gli uomini di un posto”

 

Numeri erotici a basso costo: la migliore soluzione per fare sesso al telefono

numeri erotici di Luxuryline sono numeri 899 a basso costo che ti permettono di poter parlare, grazie alla nostra linea erotica, con una sexy ragazza per fare dell’ottimo sesso telefonico oppure semplicemente due chiacchiere.

Chi risponde al telefono?

Al telefono erotico rispondo le Luxury girls, sexy ragazze accuratamente selezionate che con la loro splendida voce saranno pronte a soddisfare ogni tua fantasia e a parlare di qualsiasi cosa ti venga in mente.
More, bionde oppure rosse, giovani oppure milf, mistress oppure slave insomma con la nostra linea erotica soddisfiamo i gusti di tutti, chiamando i nostri numeri hard te ne accorgerai, il sesso al telefono con noi ti sembrerà davvero reale.
All’interno del sito della nostra linea erotica potrai vedere tutte le nostre ragazze, sentire la loro voce in anteprima e leggere le loro caratteristiche e specialità e controllare nei turni quando sono presenti.

Il numero erotico è semplice da utilizzare?

I numeri erotici sono molto facili da utilizzare, ti basterà cliccare sul numero a basso costo più adatto alle tue esigenze e in un batter d’occhio ti collegherai con una vera ragazza porca.
Con i numeri 899 a basso costo potrai chiamare usando il credito residuo del tuo telefono mentre con i numeri erotici 02 potrai prepagare la telefonata in modo sicuro usando la carta di credito oppure la ricarica Webcom.
Qualsiasi sia il metodo di pagamento da te scelto usufruirai dei numeri a basso costo in modo facile e sicuro.
Puoi trovare tutti i numeri con le relative tariffe all’interno del nostro sito.

Che cosa sono i numeri erotici?

I numeri erotici o numeri hard sono gli ex numeri 178, ovvero quelle numerazioni low cost che ti permettono di collegarti, grazie ad un telefono erotico online, ti permetteranno di parlare con ragazze porche dal vivo h24 in totale anonimato e sicurezza.

Quali sono i vantaggi di chiamare i numeri per sesso?

I vantaggi sono tantissimi. Uno di questi è la comodità! Sei seduto sul divano o sdraiato nel letto e ti viene voglia di una ragazza porcellina? Facile, detto fatto! Prendi in mano il cellulare e chiama la nostra hotline erotica e grazie alle nostre ragazze ogni tuo desiderio diventerà realtà!

Chiamare i numeri erotici è sicuro?

Chiamare i numeri erotici a basso costo è sicuro, perché garantisce l’anonimato dell’utente e perché Webcom è un servizio di telefonia consolidato da anni.
Chiamare la nostra hotline è facile veloce e sicuro!
Inoltre il tuo numero di telefono oltre a rimanere anonimo non sarà in alcun modo utilizzato per fini pubblicitari (Come da GDPR).

Quindi non ti resta che entrare nel nostro sito e scoprire il magico mondo di una linea erotica e tutti i suoi servizi annessi come sesso al telefono, racconti erotici, chiacchere porno etc…

 

sesso al telefono

Sesso al telefono

“Ci sono solo due cose che un uomo e una donna possono fare in un giorno di pioggia. E a me non piace vedere la televisione.”

Sesso al tel: basta chiamare i numeri hot porno

La nostra linea erotica economica offre un eccezionale servizio di sesso telefonico, grazie alle nostre fantastiche e bravissime ragazze non ti sembrerà neanche di essere al cellulare: chiudi gli occhi e lasciati trasportare dalle loro sensuali voci.

Chi risponde al telefono erotico?

Al numero erotico risponde la ragazza che stai immaginando proprio in questo momento accanto a te. Apri il nostro sito così potrai vedere tutte le sexy luxury girls presenti: ragazze troie oppure più dolci, more, bionde o rosse, mamme vogliose oppure giovani porcelline, mistress oppure schiavette. Insomma c’è l’imbarazzo della scelta, chiama i nostri numeri a basso costo.

Come fare sesso al telefono?

Per fare sesso al telefono ti basterà entrare nel nostro sito e scegliere il numero erotico a basso costo più adatto alle tue esigenze.
Con i numeri 899 potrai chiamare usando il credito residuo presente sul tuo cellulare mentre con i numeri 02 potrai telefonare acquistando anticipatamente i minuti o con la carta di credito o con la ricarica webcom. Qualsiasi sia la tua scelta la privacy è garantita al 100%.

Quali sono i vantaggi del sesso telefonico?

Semplice: fare sesso telefonico significa massimo godimento con il minimo sforzo. Quando ti viene voglia di fare sesso non sforzarti per trovare un partner che abbia voglia di venire a letto con te, le nostre ragazze vogliose non vedono l’ora di eccitarsi e di farti eccitare senza dire “no questo non mi piace, no questo non mi va”. La distanza geografica è solo un limite nella tua testa, prova a chiamare la nostra hotline e vedrai.

Fare sesso al telefono chiamando i numeri 899 a basso costo è sicuro?

Sì, i numeri porno che ti permettono di fare sesso telefonico sono affidabili e garantiscono la sicurezza dei tuoi dati sia quelli usati per effettuare il pagamento, sia quelli personali; infatti il servizio che offre le numerazioni a pagamento è una realtà consolidata da anni. Le tue fantasie rimarranno un segreto tra te e l’operatrice con cui stai parlando.

Ti ricordiamo inoltre che il tuo numero di telefono non sarà visualizzato dalle sexy ragazze che ti risponderanno e che non sarà utilizzato per fini pubblicitari.

Il cellulare ce l’hai già in mano ora clicca qui per non perdere tempo e fare immediatamente dell’ottimo sesso al telefono

 

numeri porno

Numeri Porno

“La differenza tra erotismo e pornografia è la differenza tra il sesso celebrativo e quello masturbatorio.”

numeri ragazze porno: gli 899 a basso costo per il sesso al telefono

I numeri porno sono numerazioni a basso costo che Luxuryline mette a disposizione per far si che tu possa parlare con delle bellissime ragazze sexy e fare dell’ottimo sesso telefonico. Quindi non rimanere con le mani in mano usa i nostri numeri hard e dacci dentro.

Chi risponde al telefono porno?

Al telefono porno rispondo le sexy ragazze nude e caldissime accuratamente selezionate che con la loro bellissima voce saranno pronte a soddisfare ogni tuo sfrenato desiderio e perversione nascosta.
More, bionde oppure rosse, giovani oppure milf, mistress oppure slave insomma con la nostra linea erotica soddisfiamo i gusti di tutti, chiamandoci ti sembrerà di essere il protagonista del film porno che hai sempre sognato di fare e tutto questo a bassissimo costo.
Dai un’occhiata alle pagine delle ragazze presenti sul sito della nostro telefono porno e potrai vedere e sentire la loro voce in anteprima e leggere le loro caratteristiche e specialità nonché controllare nei turni quando sono presenti.

I numeri porno sono facili da utilizzare?

Chiamare i numeri porno è facile come cliccare su un video porno, clicca sul numero hot più consono alle tue esigenze e in pochi secondi potrai godere della compagnia di una vera ragazza vogliosa di fare sesso al telefono con te.
Con i numeri 899 a basso costo potrai chiamare usando il credito residuo del tuo telefono mentre con i numeri erotici 02 potrai prepagare la telefonata in modo sicuro usando la carta di credito oppure la ricarica Webcom.
Qualsiasi sia il metodo di pagamento da te scelto usufruirai dei numeri a basso costo in modo facile e sicuro.
Scopri tutti i numeri e le relative tariffe all’interno del nostro sito.

Che cosa sono i numeri telefonici porno?

I numeri porno sono numerazioni a basso costo che ti consentono di accedere ad una hotline composta da diverse ragazze porche. Il pregio è che puoi mantenere intatta la tua privacy, chiamare h24 e spendere pochissimo per fare tutto ciò che vuoi.

Chiamare i numeri hot è sicuro?

Chiamare i numeri telefonici hot a basso costo è sicuro, perché garantisce l’anonimato dell’utente e perché Webcom è un servizio di telefonia consolidato da anni. Questo garantisce che il servizio sia sicuro e di facile fruibilità
Proprio per garantire il tuo anonimato il tuo numero di telefono non sarà utilizzato per scopi promozionali di alcun tipo né tantomeno sarà visto dai nostri operatori.
La privacy dei nostri clienti è per noi un valore essenziale.

Siamo sicuri di aver stuzzicato la tua curiosità e di averti fatto venire una certa voglia… di conoscerci e di usare la nostra linea erotica.
Non ti resta che entrare nel nostro sito ad alto contenuto erotico e cliccare subito sul numero porno per divertirti insieme a noi.

 

telefono erotico basso costo

Telefono erotico basso costo

“Non è il sesso che da piacere, ma l’amante.”

899 telefono erotico: ti permette di fare sesso per telefono a basso costo

Il telefono erotico basso costo ti darà sia il piacere del sesso che l’amante perfetta spendendo pochissimo.
Se ti abbiamo incuriosito prosegui la lettura di questo breve articolo, che ti spiegherà tutto ciò che c’è da sapere sulle telefonate erotiche.

Che cos’è il telefono erotico a basso costo?

Il telefono erotico è sinonimo di sesso telefonico. E’ una linea erotica online grazie alla quale potrai effettuare una telefonata e collegarti con ragazze reali dal vivo h24.

Chi risponde al telefono erotico basso costo?

Sopra ti abbiamo parlato dell’amante perfetta ed è proprio così, infatti sulla nostra linea erotica sono presenti numerose sexy ragazze che soddisferanno i gusti di tutti, anche dei più esigenti ad un prezzo davvero economico. Scoprile sul nostro sito e controlla nei turni quando puoi trovare la tua preferita.

Le telefonate erotiche sono facili da fare?

Le telefonate di questo tipo sono facilissime da effettuare infatti basta chiamare i numeri hard che trovi linkati sul sito della nostra hotline e aspettare di sentire la bellissima voce delle nostre ragazze.
Puoi pagare il sesso telefonico in diversi modi: con i numeri 899 ti verrà scalato il credito residuo presente sul cellulare, con i numeri 02 potrai pagare la telefonata con carta di credito o ricarica webcom. Qualsiasi sia la modalità da te scelta, i telefoni erotici a  basso costo garantiscono massima sicurezza.

Quali sono i vantaggi delle telefonate erotiche a basso costo?

I vantaggi sono la comodità e la semplicità del servizio offerto dalla nostra hotline erotica. Hai voglia? Prendi in mano il cellulare, chiama e dai libero sfogo a tutte le tue fantasie.
Numeri porno = massimo godimento con il minimo sforzo!

Il sesso al telefono a basso costo è sicuro?

Si, la tua privacy e la sicurezza dei tuoi dati sono per noi di primaria importanza e non verranno in alcun modo diffusi (secondo il GDPR vigente) o utilizzati per scopi pubblicitari.
Luxuryline e Webcom sono aziende affermate nel settore da anni.

Come vedi è facile, veloce e sicuro! Entra nel nostro sito e non lasciarti scappare la possibilità di effettuare chiamate con le nostre fantastiche ragazze ad un prezzo low.

 

linea erotica

Linea erotica

“Se il timbro è la pelle della voce, il tono è la sua carne emozionata”

Linea erotica 899: il collegamento diretto per fare sesso al telefono dal vivo

La linea erotica di Luxuryline offre numeri erotici a basso costo che ti permetteranno di fare sesso telefonico h24 o semplicemente per godere della compagnia e fare quattro chiacchiere con sexy ragazze Reali.
Le Luxury girls sono le nostre sexy ragazze accuratamente selezionate che con la loro splendida voce saranno pronte a soddisfare ogni tua fantasia e a parlare di qualsiasi cosa ti venga in mente.
More, bionde oppure rosse, giovani oppure milf, mistress oppure slave insomma con la nostra linea erotica soddisfiamo i gusti di tutti, chiamando i nostri numeri 899 te ne accorgerai, il sesso al telefono con noi ti sembrerà davvero reale.

Il numero erotico è facile da utilizzare?

I numeri erotici sono molto facili da utilizzare, ti basterà cliccare sul numero a basso costo più adatto alle tue esigenze e in un batter d’occhio ti collegherai con una vera ragazza porca.
Con i numeri 899 a basso costo potrai chiamare usando il credito residuo del tuo telefono mentre con i numeri erotici 02 potrai prepagare la telefonata in modo sicuro usando la carta di credito oppure la ricarica webcom.
Qualsiasi sia il metodo di pagamento da te scelto usufruirai dei numeri a basso costo in modo facile e sicuro.
Puoi trovare tutti i numeri con le relative tariffe all’interno del nostro sito.

Che cosa è una linea erotica a basso costo?

I più grandicelli si ricorderanno dei vecchi numeri 178 mentre i più giovani avranno sicuramente sentito parlare di hotline ecco, la linea erotica economica è proprio questo, un telefono erotico on-line che ti permette di metterti in contatto con sexy ragazze in totale anonimato e sicurezza. 
All’interno del sito della nostra linea erotica potrai vedere tutte le nostre ragazze, sentire la loro voce in anteprima e leggere le loro caratteristiche e specialità e controllare nei turni quando sono presenti.

I vantaggi del sesso telefonico

Visto e considerato l’attuale periodo storico, nel quale spesso ci troviamo di fronte al distanziamento sociale, non è sempre facile trovare compagnia ed è proprio qui che la hotline erotica ti verrà in soccorso. Ti basterà prendere in mano il cellulare e comporre la numerazione 899 per avere “al tuo fianco” la ragazza dei tuo sogni proibiti.

Chiamare una linea erotica è sicuro?

Chiamare i numeri 899 oppure i numeri 02 è sicuro al 100%, innanzitutto perché garantisce l’anonimato dell’utente in secondo luogo perché webcom è un servizio di telefonia consolidato da anni.
Chiamare i numeri porno sarà facile e veloce come bere un bicchiere d’acqua.

Ti ricordiamo inoltre che il tuo numero di telefono non sarà visualizzato dalle sexy ragazze che ti risponderanno e che non sarà utilizzato per fini pubblicitari.

 

Dimagrire godendo si può

Dimagrire godendo si può

LA PALESTRA E’ A PORTATA DI MANO

L’estate è ormai alle porte, siete pronti per la prova costume?

– si, ogni occasione è buona per togliersi la maglietta perché sono un uomo PLP (palestra, lavoro, pollo);
– ni, sono abbastanza in forma ma non so rinunciare all’aperitivo con gli amici;
– no, ho la pancetta perché non so dire di no alle lasagne della mamma.
Nel primo caso tic toc fai attenzione perché il minuto di rest tra una serie e l’altra sta terminando, se fate parte dei secondi due continuate a leggere perché ho trovato una dieta veramente goduriosa.

SPORT, SESSO E MASTURBAZIONE

L’attività sportiva aumenta il livello di endorfine, fa aumentare i battiti e aiuta a bruciare più calorie ma non sempre si ha il tempo o la voglia di fare sport. Per fortuna non è l’unico passatempo che scatena questi tre fattori. Il sesso, per esempio, li presenta tutti e tre ma siamo onesti, non sempre si ha un partner a disposizione pronto per sudare e darci dentro, e allora che si fa? Si chiede aiuto a colei che è parte di noi, sempre a disposizione senza obiettare: la mano!
Signori miei eccoci arrivati al punto, la masturbazione è la chiave di svolta per tornare in forma.

ISTRUZIONI PER L’USO

L’orgasmo maschile attiva il metabolismo dei muscoli, in questo modo si bruciano calorie e grasso (per noi donne mai una gioia) detto così sembra facile vero? Lo è realmente?
Hideo Yamanaka, il medico giapponese ideatore di questa particolare “dieta”, dice che perché abbia effetto bisogna prestare la massima dedizione e praticare autoerotismo un centinaio di volte al mese cioè una media di tre volte al giorno. Vabbè, Mi direte voi, capirai che sforzo, 5/6 minuti al giorno ed il gioco è fatto. No, no, affinché il corpo percepisca lo sforzo e quindi inizi a bruciare calorie ha bisogno di almeno 15 minuti questo vuol dire che ogni sessione deve durare almeno un quarto d’ora, eh… No pain no game ma io credo in voi!
Se proprio non riuscite a reggere questo duro workout non vi preoccupate per ogni minuto di fai da te si consumano circa 10 calorie al minuto, in questo caso abbinate l’attività fisica ad un’alimentazione adeguata e diventerete comunque dei figurini.
Non vi resta che mettervi comodi, rilassarvi, concentrarvi e iniziare a smaltire con piacere e se volete un po’ di compagnia noi saremo felici di allenarci insieme a voi.

Alessia

Visita il nostro sito per vedere il profilo della ragazza che ha scritto l’articolo e per conoscere tutte le altre.
Se invece hai curiosità che vorresti soddisfare sulle ragazze o argomenti che ti piacerebbe che noi approfondissimo, scrivici all’indirizzo contattami@luxuryline.it. Noi saremo felici di prendere in considerazione i tuoi suggerimenti!

Continua a leggere

Chiacchiere Piccanti con Martina 03

Il salotto hot di LuxuryLine: chiacchiere Piccanti con Martina

Daniela 08 torna per un’intervista eccezionale a martina 03

DANIELA: Ciao a tutti e a tutte.
Sono la vecchia Daniela 08, tornata, eccezionalmente, per un’intervista mooolto particolare alla 03 (codice a cui sono legata, del resto). Già, già, perché pare che nessuna delle mie colleghe sia riuscita a far parlare questa tizia qui, Martina 03.
D’accordo, partiamo subito.
Martina, intanto rilassati, mettiti a tuo agio, e rispondi sinceramente come se stessi intraprendendo un viaggio interiore, un dialogo con te stessa. Ma non toccarti però.

MARTINA: ci proverò.

D: brava. Allora, Martina…per prima cosa complimenti per il nome, è davvero bellissimo.

M: Martina è il nome di una cara amichetta. Gliel’ho rubato.

D: oh, ma pensa te le coincidenze: anch’io ho un’amica che si chiama così!

M: molto interessante, Daniela. Ma parliamo di me. Daniela ormai è roba vecchia, sorpassata.

D: la simpatia è sicuramente una delle tue caratteristiche più evidenti (una mia é il sarcasmo), quali altri aggettivi definirebbero Martina 03?

M: sfrenata, sconclusionata, accattivante, offensiva, diretta, indisciplinata, vogliosa, accondiscendente, impaziente, impulsiva

D: famme capire…nella tua pagina scrivi che non vuoi fare “bla, bla, bla” e poi ti sfoghi qui?

M: ci stavo arrivando. Infatti sono anche molto volubile, lunatica e instabile.

D: adesso tutto torna. A parte gli scherzi, raccontiamo a chi legge come mai non hai voluto il riquadro “specialità” nella tua pagina? Non sei specializzata in nulla?

M: ma non si può avere un’altra intervistatrice?

D: la pongo meglio: sei così sfigata che non sai fare nulla in modo “speciale”?

M: non c’è Mia?

D: insomma, più che altro improvvisi.

M: Alessia?

D: dai, su, non hai scritto nemmeno “Mistress”, eppure qualche schiavetto ubbidiente ti ha scritto in pagina.

M: mi stress…

D: ho letto anche feticisti, amanti del sesso sfrenato, romanticoni, sembra che ti apprezzino, ma a te cosa piace fare?

M: al telefono sono disponibile per tutto e tutti (in conformità al regolamento di Luxury, preciso). Mi piacciono molte cose. La cosa che più mi piace è proprio che per X sono sorella, per Y sono amica, per Z sono amante, per A sono carnefice, per B sono innocente, per C sono porca, per…

D: …favore, va bene così, grazie. Non ho tutto il giorno. Abbiamo capito. Ti piace spaziare.

M: sì, secondo me sono anche più brava di quanto lo fossi tu.

D: abbiamo scritto “presuntuosa” tra gli aggettivi su? Vita privata. Cosa possiamo dire? Hai un compagno fisso?

M: se ti dicessi di no mi rovinerei la piazza di quelli a cui piace pensare che, parlando con loro, abbia lì il “cornuto” fermo a guardare e masturbarsi.

D: santi numi quanto è difficile questa intervista. Non rispondere, guarda, non c’è problema. Abbigliamento di Martina che vuole provocare, dai!

M: normalmente metto in mostra le tette che “provocano”, già da sole, reazioni di felicità; la notte non rinuncerei ad autoreggenti a rete, non troppo larga la rete eh, non da battona; gonna o comunque abito corto che si sollevi quel tanto che basta, da seduta, per scoprire la coscia nuda…

D: vai a fare compere con il metro, certo. Dev’essere preciso al millimetro. Poi?

M: no, sul serio, non mi può intervistare Stella?

D: no! È un’intervista singolare. Dai, dai, biancheria intima?

M: la preferisco nera o bianca, però non la metto sempre.

D: uuuuhhh, eppure hai un visino da ragazza così casa e chiesa. A proposito, vai in chiesa? Sei credente? Quanti anni hai?

M: vado in chiesa frequentemente con alcuni ragazzi che chiamano qui. La parola “credente” è poco specifica per rispondere alla domanda. Per quanto riguarda gli anni…che me lo chiedi a fare? Lo sai che abbiamo la stessa età!

D: lo sai che è l’intervista peggiore di tutta Luxury?

M: sono certa che dipenda da te.

D: su questo non c’è dubbio. Cosa possiamo dire, invece, su ciò che ti ha spinta ad approdare a Luxury?

M: conoscevo già alcune ragazze di qui. Perfino la Capo, che a me piace chiamare “Padrona”

D: ah, ecco perché ti ha presa: sei raccomandata! Non hai nemmeno l’audio nella pagina…sicuramente, Martina 03, hai una voce orribile.

M: ma tu perché sei ancora qui, Daniela? Me lo chiedo davvero! Non ti eri ritirata per sempre?

D: sono volubile, si sa. Qual è il complimento che ti fanno più spesso, al telefono?

M: mi dicono che ho una voce stupenda, pensa! Calda, sensuale, provocante.

D: beh, poverini, che devono dire! Sono educati. Cosa ti rimproverano, invece?

M: di non volerli sentire privatamente! Né telefonicamente, né per mail.

D: eh beh, questa è una cosa che succede a tutte, credo. Cosa consiglieresti a chi chiama?

M: consiglierei, finanze permettendo, per carità, di godersi il momento, di non buttare lì una masturbazione solo per alleggerire gli zebedei.

D: cosa ti chiedono più spesso i mordi-e-fuggi?

M: “me lo succhi?”. Con piacere, tra l’altro. Mi spiace un po’ per quelli che non resistono per più di qualche secondo, perché non sanno che si perdono. Poi, se proprio non reggono l’eccitazione, ci sono due soluzioni:
1. Pensare a immagini anti-sesso, tipo una foto di Daniela appena sveglia;

D: sei dolcissima!

M: 2. Fare almeno la seconda! A breve distanza! Io sono sempre pronta!

D: puoi dire onestamente se ti ecciti o no al telefono?

M: ci sono persone che ti fanno venire voglia di saltargli addosso, anche al telefono. La mia amica lì sotto è meno santa di me! Il che è tutto dire! Mi piace il sesso, mi piace sentirmi eccitata.

D: lo pratichi anche da sola? Come siamo messe a masturbazione?

M: se posso scegliere tra dita, fallo finto e un pulsante membro di carne, puoi ben capire su cosa mi indirizzi. Se non posso…

D: se non puoi…?

M: bene, siamo giunti alla fine di questa intervista. Ringraziamo Daniela per questa originalissima presenza/assenza e vi ricordo che, se aveste voglia di risentire la sua voce, c’è un racconto ancora in giro per le pagine di Luxury. Ma se invece avete gusti migliori, chiamate pure me. I miei turni li trovate i qui; qui invece c’è la mia pagina. Se avete pazienza potete anche scrivere per mail ( contattami@luxuryline.it ), ma rispondo con meno frequenza.

D: ciao a tutti. Viva LuxuryLine!

Daniela

Continua a leggere

Chiacchiere Non Piccanti con il Capo

Il salotto hot di LuxuryLine: chiacchiere non Piccanti con il Capo

Carisma professionalità e passione: il capo.

S: Trovo alquanto strano che sia io oggi a ritrovarmi nei panni dell’intervistatrice, ma spero di riuscire ad assolvere al meglio questo compito. I clienti giustamente hanno un rapporto molto più diretto con le operatrici, ma trovo che possa essere interessante anche per loro conoscere qualcosa di più sull’azienda e su ciò che sta dietro Luxuryline. Eccoci qui col capo! Ti andrebbe di cominciare presentandoti? Innanzitutto, credo che tutti siano curiosi di sapere se sei uomo o donna?

C: Rullo di tamburi, mettiamo fine alle scommesse. Sono donna ma i più acuti già lo sapevano.

S: Che cosa ti ha spinto ad aprire un’attività in questo campo, considerando da un lato i pregiudizi che molte persone hanno verso questo settore, dall’altro il fatto che a gestirla sia una donna?

C: Ho deciso di aprire Luxury perché volevo e voglio che questa attività venga considerata seriamente, come qualsiasi altro lavoro e per dare la possibilità a qualsiasi donna, mamma, studentessa, lavoratrice, disabile ecc. di potersi ritagliare uno spazio per avere un’entrata economica. I pregiudizi sono tanti da chi pensa che siamo delle prostitute a chi pensa che sia un lavoro nel quale basta ansimare, niente di più sbagliato. Ci vuole fantasia, empatia, pazienza e capacità di ascoltare oltre alla versatilità. Uh, non sai quante volte mi è stato detto dovresti avere un portavoce uomo. Non ci penso proprio! Non ho mai dovuto dipendere da un uomo e non accadrà di certo nella mia azienda, sono capace di farmi intendere da sola.

S: So che quello che sto per dire può sembrare scontato, ma fin da quando lavoro qui, ho riscontrato una certa attenzione e cura verso una gestione seria di tutta l’attività. Uno potrebbe pensare: “Chi è che non vuole gestire in maniera seria la propria attività?”. Ma è più di questo! Quello che voglio dire con questo lungo giro di parole è che mi pare di intuire che si voglia dare un certa dignità verso un’attività che molti non vedono di buon occhio attraverso un rapporto di mutuo rispetto sia col cliente che con le operatrici, al pari di qualsiasi altro lavoro. Tu cosa vorresti dire in merito? Che cosa rappresenta per te Luxuryline?

C: Ricollegandomi alla risposta precedente è proprio questo l’intento.
Durante i colloqui mi vengono raccontate situazioni raccapriccianti: obbligo di lavorare almeno 8 ore, possibilità di avere solo un giorno libero, niente contratto o comunque fasullo e tantissimi casi di mancato pagamento. Le persone impiegano il loro tempo per mantenere viva la nostra attività, senza di loro non esisteremmo quindi è giusto e doveroso che siano regolarizzate.
Non voglio farlo passare come il lavoro dei sogni, non sono ipocrita, perché purtroppo per come sono strutturate le compagnie che forniscono le numerazioni a pagamento è impossibile garantire un fisso ma voglio che sia il più dignitoso possibile e se traspare e si percepisce questo io mi ritengo più che soddisfatta.
Per quanto riguarda i clienti è molto importante instaurare un rapporto di fiducia, che i più affezionati ormai hanno, perché sembra sempre che abbiano paura di essere truffati oppure che i loro dati vengano utilizzati a sproposito.
Concludo rispondendo alla tua ultima domanda. Luxury è la mia piccola creatura, ogni tanto mi fa incazzare e vorrei mandarla a quel paese ma per lo più la guardo crescere con orgoglio.

S: Ho qui con me alcune domande suggerete dalle nostre operatrici (di seguito O) che riporterò così come le hanno scritte.

O: Ti occupi anche della gestione della posta e qui le domande da fare potrebbero essere infinite ma vedrò di contenermi. Per rassicurare i più attenti alla loro privacy, come vengono gestite le e-mail ricevute? Spesso arriveranno anche immagini dei loro cazzi, ti è mai capitato di aprirne una in pubblico? E i messaggi in codice o criptati per dare contatti personali alle ragazze?

C: Sì esatto mi occupo di fare da tramite tra l’operatrice e il cliente proprio per preservare la privacy di tutte le parti. Tanti clienti hanno paura che i loro dati vengano utilizzati in modo inappropriato oppure per scopi pubblicitari, assolutamente! Le novità vengono scritte direttamente sul sito, quindi, non c’è bisogno di spammare. Una volta finito il mio compito da tramite, l’e-mail viene cestinata. 
Cazzi? Di tutti i tipi e di tutte le forme e… Sì, mi capita spesso di aprirle in pubblico anche perché sembra che abbiano il radar per mandare questo tipo di foto proprio quando sono fuori casa e vabbè penseranno che sono una porca.
Gli agenti 007 anche loro ogni tanto compaiono, sono meno frequenti dei cazzi, ma ci sono.
All’inizio mi facevano incazzare perché dicevo ” pensano che io sia rincoglionita a non capire” poi ho cominciato a riderci su.

O: Parliamo invece delle operatrici, che caratteristiche deve avere una candidata per diventare una Luxury Girl? È mai è successo che una operatrice che tu ritenevi avere una voce super eccitante in realtà si sia rivelata un flop?

C: Sicuramente avere una bella voce è un vantaggio ma non una garanzia di successo. Bisogna essere flessibili fantasiosi, avere sempre la risposta pronta ad ogni domanda e saper improvvisare oltre che ascoltare. Ovviamente non farò nomi ma è successo proprio di recente che un’operatrice avesse una voce molto sensuale ma niente di più, super flop!

O: Diamo per scontato che ci stiano leggendo solo maschi ma se ci fosse qualche donna magari indecisa “lavoro oppure non lavoro” cosa raccomanderesti loro prima di schiacciare definitivamente sul lavora con noi?

C: Di essere sicure di avere qualche ora da dedicare a questo lavoro e, sarò stronza, anche di farsi un’autoanalisi perché come dicevo prima non si tratta solo di fare quattro gemiti. A volte mi capitano colloqui che mi fanno dire :”Porca miseria! Ok che noi sentiamo la nostra voce diversa da come la sentono gli altri, ma il tuo orecchio proprio la modifica completamente!” Voci da oltretomba incapaci di mettere insieme una frase di senso compiuto. Next!

O: Nel tempo Luxury ha incrementato molti altri servizi: foto, racconti, vendita di indumenti, se tu fossi un cliente quale ti ecciterebbe provare? 

C: Senza ombra di dubbio i racconti. Quelli attualmente presenti sono fantastici e le ragazze sono state davvero bravissime. Non potevo non fare anche io la marchetta, scherzi a parte meritano davvero tanto, sono davvero orgogliosa di avere testi erotici di questo livello all’interno del mio sito.

O: Alcune ragazze sono qui da veramente tanti anni, qual è il segreto per mantenere un gruppo coeso?

C: La professionalità e il rispetto reciproco.

S: Bene, direi che hai risposto ad un bel po’ di domande. Ti ringrazio per il tempo dedicatoci. Ringrazio anche le operatrici che hanno contributo a rendere più corposa e interessante l’intervista. Speriamo che anche voi lettori abbiate trovato interessante questo articolo.
Ricordo infine che se avete curiosità o richieste particolari per questo blog scriveteci a contattami@luxuryline.it.

S.

Continua a leggere

Intervista ad uno schiavo

INTERVISTA AD UNO SCHIAVO

un cane opsss … uno schiavo si mette a nudo per noi

A : La risposta dell’ospite di oggi alla domanda” sei disponibile per un’intervista anonima? “Dai che poi se sei bravo ti lancio una frittella” è stata “Sarebbe un onore anche mangiarlo dopo che lo hai calpestato”. Signori/e ecco a voi uno schiavo! Risponderai a tutte le mie domande stando legato alla poltrona del salotto di Luxury ma iniziamo. Da quanti anni sei un cane e come l’hai scoperto?

S : Penso siano molti anni che lo sono ma sinceramente non ricordo quando è iniziato.

A : le domande sono due!

S : Ho scoperto di essere un cane quando ho capito la superiorità indiscussa delle donne.

A : Ecco vedi non ci voleva molto. Spiega che tipo di sottomesso sei.

S : Cioè?

A : Ci sono quelli masochisti, le puttanelle, quelli che vogliono insulti, i bancomat e chi più ne ha più ne metta

S : Potrei classificami come masochista feticista e bancomat

A : masochista?

S : Si

A : Buono a sapersi, quindi la prossima volta che mi massaggi i piedi ti posso anche prendere a calci.

S : Si

A : E perché io lo so solo adesso? Altro che frittella dopo questa meriteresti solo schiaffi

S : Chiedo perdono padrona

A : Si fottano le scuse, non mi sembrano dettagli da omettere io mica me lo posso sognare ma cosa mi posso aspettare da un cane.
Ora concentrati e sforzati per dare una risposta decente, cosa provi quando vieni sottomesso?

S : Mi sento bene so che è quello il mio posto

A : Infatti lo è ed è li che dovresti stare anche se non ti sentissi bene. Tutte le donne sono superiori ma non tutte sono padrone, come le riconosci?

S : Non sempre le riconosco purtroppo a volte sbaglio anche se secondo me tutte le donne dovrebbero essere riverite e servite.

A : Questo sì e tu lo devi comunque fare a prescindere dalla loro natura. E con me? Cosa ti ha fatto pensare che lo fossi?

S : Il tuo carattere e poi ho sperato che lo fossi perché era giusto strisciare ai tuoi piedi

A : Ed è è un peccato che tu non lo possa fare più spesso, anche perché adoro trovare tutto pronto.
La ” punizione” che preferisci?

S : Dover stare immobile con dei piedi vicino o vedendo la padrona mangiare

A : Legato per bene! E la cosa che ti hanno fatto fare che ti è piaciuta meno? L’hai fatta lo stesso o ti sei rifiutato?

S : Mangiare una scatoletta di cibo per gatti e l’ho fatto come da ordine

A : Che schifo ma forse meglio del cibo calpestato con le scarpe anche se ora non meriteresti neanche quello.
Come vivi questo tuo essere cane con le relazioni sentimentali? Lo tieni in disparte o diventa parte integrante della relazione?

S : Per il momento l’ho sempre tenuto da parte perché non ho mai trovato una ragazza che ne fosse divertita.

A : Penso di parlare anche a nome delle altre padrone dicendo che nessuno vorrebbe uno schiavo come fidanzato ma è anche logico, nessuno si fidanza con il proprio cane o con un verme.

S : Verissimo.

A : Ora lo spedisco a farmi la spesa, gli ho già dedicato troppo tempo.
Non che ci si potessero aspettare chissà quali risposte elaborate da un essere inferiore ma spero di avervi fatto fare un giro interessante in questo mondo. Faccio scegliere a voi, se lo merita un dolcetto?

S : Grazie Padrona, chiedo umilmente perdono, corro a servirla.

Alessia

Continua a leggere

Chiacchiere Piccanti con Paola

Il salotto hot di LuxuryLine: chiacchiere Piccanti con Paola

la vulcanica paola risponde alle domande indiscete di Martina

M : Bentrovati e bentrovate amici e amiche di Luxury. Volete saperne un po’ di più su una delle ragazze più scoppiettanti di LuxuryLine? Restate con noi allora perché oggi cercheremo di scoprire qualche segreto piccante della bella Paola. Ciao Paola. Pronta per la tua intervista?

P : Ciaooo Martina, finalmente tocca a me! Sono molto emozionata. Posso dire che mi aspetto qualsiasi cosa da te, e spero di riuscire a non imbarazzarmi troppo. Dai dai iniziamo.

M : Va bene, allora per iniziare andiamo sul classico, ma ti prometto che cercherò di fare la brava. Raccontaci da quanto tempo sei a LuxuryLine e come ci sei approdata.

P : Sono ufficialmente su LuxuryLine da fine ottobre. Ci sono capitata per sbaglio, in realtà. Poi, però, vedendo i contenuti del sito mi ha incuriosito molto questo mondo, e mi sono chiesta se io sarei riuscita a conciliare l’utile e il dilettevole…mettere in pratica le mie fantasie mi eccita tantissimo.

M : E meno male che hai sbagliato allora! Per quel poco che ho conosciuto di te, sei proprio un tornado, hai l’argento vivo addosso. Sei così esplosiva anche nella vita di tutti i giorni?

P : Ovvio, sono un peperino. Gli spagnoli mi chiamerebbero “culo inquieto”. E mi piace perché coglie perfettamente l’essenza di quello che sono, un piccolo vulcano in eruzione. Proprio come il mio amato Etna. Sono molto giocherellona e mi piace sempre strappare un sorriso.

M : Eh sì, io lo so quanto sei peperina, almeno al telefono coi nostri amici. Le orge con te sono sempre fantastiche! A proposito, ti piace giocare al telefono con un’altra collega o preferisci essere da sola con la persona che chiama?

P : Io adoro giocare e farlo insieme ad altre ragazze è eccezionale, bellissimo. Certamente ci vuole molta sintonia se si fa una cosa a 3 e devo dire che finora mi sono trovata benissimo con tutte le ragazze con cui ho “orgiato”. Però…ammetto…ci sono alcune colleghe che mi danno emozioni fortissime e vorrei farlo in continuazione.

M : W il Team orgia!

P : The best team orgia forever!

M : Dalla tua descrizione nella tua pagina (e, io posso dirlo, anche nella foto su WhatsApp) sei uno schianto, ma dicci quali sono i tuoi segreti di seduzione, a parte la tua bellissima voce e beh…il tuo prorompente décolleté.

P : Hai visto? Mi hai messo in difficoltà! Io non credo di avere segreti per sedurre, sono molto un libro aperto e non ho nessun tipo di filtro, quindi quello che penso dico. Ti posso dire che quando ai ragazzi dico quello che c’è dietro il cuscino, nessuno rimane deluso.

M : Cosa c’è dietro? Spostiamo quel cuscino!

P : Te lo dico al telefono (sorride)

M : Monella! Però mi ispiri un’altra domanda per metterti a tuo agio. Usi la tua masturbazione anche come preliminare o preferisci subito avere a che fare con le mani e le tre “gambe” del tuo uomo?

P : Martina i preliminari, a mio avviso, sono il trampolino di lancio per tanti e molteplici orgasmi, quindi sono importantissimi. Masturbarsi è una cosa naturale, per tutti. Una bella botta di endorfina ci vuole sempre.

M : Nella tua pagina scrivi “non ci sono tabù”. Stuzzicante come affermazione. Sei davvero “aperta” a tutto? E poi, nella vita personale, quanti tabù hai effettivamente divelto? Ti “diverti” molto?

P : Io, essendo cresciuta in una tipica famiglia siciliana, dove non si doveva assolutamente parlare di sesso, mi sono ritrovata fin da subito a combattere contro mille tabù, e ancora oggi ne sto infrangendo tanti. Ma almeno continuo a dar sfogo a qualsiasi fantasia!

M : Oh, che brava ragazza! Se volete dare sfogo alle vostre fantasie, chiamatela allora! Paola, il nostro incontro finisce qui. Sei stata deliziosa, sexy e intrigante come mi aspettavo. Ti mando un virtuale bacio con la lingua, ma non ti dico dove. Dovrai chiamarmi per saperlo.

P : Mmm molto curiosa sono…corro a chiamare. Ma se siamo 3…meglio!

M : Non te ne pentirai e non se ne pentiranno nemmeno i nostri amici se cercheranno Paola 17 in linea. Potete controllare qui quando trovarla in turno. Vi invito anche, però, ad ascoltare la sua eccitante voce nella sua pagina, dove troverete anche altre curiosità. Potete anche spedire una mail all’indirizzo contattami@luxuryline.it e vi risponderà con piacere, magari anche per prenotare un appuntamento con lei o, perché no, un’orgia insieme ad un’altra delle nostre ragazze.
Per quanto mi riguarda vi saluto e vi auguro di divertirvi con noi.

Martina

Continua a leggere

Chiacchiere Piccanti con Manila

Il salotto hot di LuxuryLine: chiacchiere Piccanti con Manila

Manila! La bionda dalla sessualità incontenibile

M: Benvenuti signori! Eccoci di nuovo insieme a godere della compagnia di una delle nostre Luxury girl! Oggi qui con noi c’è la bellissima Manila!
Ciao Manila! È un piacere parlare con te!

M: Ma ciao! “Godere” è proprio la parola giusta in mia compagnia. (ride) Scusa, questa era d’obbligo. Sono contenta pure io. Mi raccomando, se comincio a chiacchierare troppo bloccami subito.

M: Non mi prenderei mai la briga di bloccarti cara Manila! È un piacere ascoltarti e credo di interpretare il pensiero di molti qui!
Che ne dici però se comincio a farti qualche domanda, così diamo la possibilità ai nostri lettori di conoscerti meglio?

M: Ma prego tesoro, oggi sono tutta tua! Colgo l’occasione intanto per farti i complimenti per il blog, ho letto molte cose molto interessanti, sia nelle interviste che negli articoli. Bravissima!

M: Grazie Manila! Sei troppo gentile! Mi piace scrivere e soprattutto adoro avere la possibilità di fare domande scomode!

M: Ah, questo promette molto bene. Pronta a tutto!

M: Allora cara… Da quanto sei una Luxury girl? E quanto ti senti hot?

M: Sono a Luxury ormai da tanto, ho superato i 3 anni, ma la cosa bella, secondo me, è che in questo lavoro, se lo fai da tanto, significa che non “ti senti hot”, lo sei davvero. Devo essere sincera con te, in molti mi chiedono come faccio a essere così “calda”, ma io non trovo nulla di eccezionale, nel senso che per me è questo il modo di vivere la sessualità, con sensualità. Insomma, Mia, non mi impegno nemmeno tanto. Penso sia una dote innata.

M: La sensualità e un’innata eleganza direi. Come possiamo immaginarti?

M: Fisicamente dici? Diciamo che mi difendo bene: bionda, occhi chiari, sono alta ma piuttosto formosa. Ma non lo dico per fare la più bella del reame, eh, sia chiaro. Fino ad ora non si è mai lamentato nessuno degli uomini che ho avuto. Ah, no, uno si è lamentato, ma solo perché stava soffocando…e dire che era sul davanzale!! (sorride)

M: (ride) Molto procace la nostra Manila! Ma parliamo del tuo lavoro a Luxury: in quale ruolo ti diverti maggiormente?

M: Ah, Mia, io mi diverto SEMPRE! Lo so, a volte sembra incredibile, ma mi diverto un sacco perché come sai ci sono persone anche molto diverse tra loro, e come fai a dire se ti piace più il babà o la pastiera? Mangio tutto con piacere.

M: Sei una buongustaia ragazza e io adoro i paragoni con il cibo! Che cosa deve avere un uomo per fare colpo su di te?

M: Una bella mazza, anzitutto. Adoro il baseball.

M: Ahahaha! Le dimensioni contano?

M: Contano, senza esagerare. Se mi dici che ne hai 32, e che mi sfondi sappi che devi farlo sul serio, perché prima o poi lo spazio finisce. No, va beh, si sta scherzando, ma ci sono uomini veramente convinti che a noi ragazze importa solo che sia grosso e lungo. Ragazzi, un buon giocatore è quello che sa usare una bella mazza, non quello con una mazza enorme e basta.

M: Mi trovi d’accordo! Ne ho parlato anche nel blog!
Allora Manila… Qui chiamano tanti maschietti “impegnati”. Tu cosa ne pensi del tradimento? E soprattutto, queste telefonate le consideri tali?

M: Uhhh, che bella domandina che è questa. Partiamo dal presupposto che, se sto con una persona, io ci sto perché mi soddisfa pienamente, altrimenti si passa al prossimo.
Penso che stuzzicare la sessualità, rinvigorirla, ogni tanto, non faccia male. Io ti dico sì a qualche esperienza con altri, fatta insieme, e ti dico…vuol chiamare LuxuryLine? Mi faccia sapere quando che magari partecipo pure io. Se sono fortunata, risponderai tu al telefono, Mia.

M: Ci becchiamo io e te allora? Con qualche argomento stuzzicante magari?

M: Prendo appuntamento con te eh! Anche se io e te potremmo farlo gratis!
Scherzi a parte! Mi ha fatto piacere poter chiacchierare con te! Spero che avremo in futuro la possibilità di confrontarci su qualche argomento hot!

M: Lo spero anche io, hai una personalità invidiabile cara Manila e un appuntamento io e te me lo immagino coi fuochi d’artificio! Grazie mille per avermi dedicato il tuo tempo oggi!

M: Daremmo sicuramente uno spettacolo da capogiro. E io ci sono abituata con la lap dance.
Ringrazio te dell’intervista, sei veramente deliziosa!
Con i tuoi lettori, appuntamento online, la sera! Non mancate!

Per conoscere Manila potete visitare la sua pagina, controllare giornalmente i suoi turni o scrivere all’indirizzo  contattami@luxuryline.it per prendere un appuntamento con lei!

Se invece hai curiosità che vorresti soddisfare sulle ragazze o argomenti che ti piacerebbe che noi approfondissimo, scrivici, saremo felici di prendere in considerazione i tuoi suggerimenti!

Mia

Continua a leggere

Lunghezza del pene: gli Italiani Campioni del Mondo?

Lunghezza del pene: gli italiani sono i campioni del mondo?

falsi miti, lunghezze nel mondo e in Italia

COME SI MISURA IL PENE?

ln questo piccolo articolo non parleremo delle dimensioni del pene (a quello ci ha già pensato Mia in un precedente articolo) bensì cercheremo di capire se gli italiani sono davvero i più dotati del mondo. Infatti secondo un recente studio effettuato su un campione di circa 4600 ragazzi è emerso che la lunghezza media del pene sarebbe di circa 16 centimetri e la circonferenza di circa 12. Verità o inganno? Ahimé pare che questa stima sia discutibile perché ai ragazzi è stato chiesto di misurarselo in autonomia con un righello esercitando una leggera pressione sul grasso pubico. Va da sé che più si preme più il pene risulterà lungo e non si parla di qualche millimetro ma addirittura di centimetri di differenza. lo già vi sto immaginando in bagno con il righello in mano a premere sulla pancia eh, lo so, in realtà vi ho appena svelato il trucco per fare più bella figura.

la verità in cm

Ma torniamo al nostro quesito iniziale, più dotati del mondo si o no?
La risposta è no, ragazzi no mi dispiace ma i più cazzuti del mondo sono gli africani, in particolare abitanti del Congo con una media di quasi 18 centimetri, (non ci avviciniamo neanche barando).
Voi allora vi starete dicendo vabbè se non siamo i campioni del mondo lo saremo almeno dell’Europa. Di nuovo mi dispiace deludervi ma il primato spetta agli ungheresi con più di 16 centimetri di media. Tranquilli ora vi risollevo il morale, noi siamo al quinto posto con più di 15 centimetri di media e, se teniamo presente che un pene medio misura 13 centimetri, direi che ci difendiamo benissimo anche senza premere sulla ciccia.
So che ve lo state chiedendo, e i francesi?
Sono al secondo posto nella classifica europea, figuriamoci se potevano ammettere di averlo più piccolo di noi, tanto avranno barato, con tutte quelle baguette sai che grasso pubico da schiacciare. 
I più sfortunati d’Europa sono i Rumeni con una media di 12.75 cm, immagino lo smacco visto che si ritrovano come vicini di casa i più dotati d’Europa.

chi sono i più dotati d’Italia?

Torniamo a parlare di casa nostra e vediamo quali sono le regioni più superdotate d’Italia.
Africani  a farvi concorrenza ci sono i campani, i laziali, i siciliani e i calabresi con una media che supera i 19 cm, a seguire sardi, pugliesi e lombardi con una media di 18 cm.  Al pari degli ungheresi troviamo invece i trentini, i toscani, e gli emiliano-romagnoli.
Perché allora siamo  finiti quinti in classifica europea? perché i liguri, i veneti e i piemontesi pare che abbiano una media di 13 cm, dai, siamo sempre meglio dei rumeni.

Per concludere questo articolo vi lascio una massima ritrovata in un bagno di un autogrill che riassume le caratteristiche del pene perfetto:

“Non grosso che otturi non lungo che tocchi, ma duro che duri è un cazzo coi fiocchi”

( Il testo vuole usare un tono scherzoso e non offendere nessuno. I dati variano a seconda degli studi che si consultano)

Alessia

Continua a leggere